Chi siamo

Farmitalia nasce nel 1995 col nome di Finderm. Oggi rappresenta una realtà affermata dell'industria farmaceutica, sia a livello nazionale che internazionale, e può essere considerata a tutti gli effetti una vera e propria eccellenza nel contesto produttivo siciliano.

La nostra storia

L’Azienda Farmitalia nasce dall'intuizione di un giovane imprenditore siciliano che, insieme ad un gruppo allora ridotto di collaboratori inizia ad occuparsi di integratori alimentari e dispositivi medici nell’ambito della ginecologia. L’Azienda cresce rapidamente e istituisce una rete di informatori capillare in tutto il territorio nazionale. Nel 2012 attraverso l’acquisizione dello storico marchio nato a Milano negli anni '30 l’azienda prende la denominazione attuale di Farmitalia.

L’interesse per la salute della donna porta l’azienda ad occuparsi di contraccezione e, da qualche tempo, anche di menopausa, abbracciando così il target femminile in tutte le tappe della vita. Ma Farmitalia oggi punta a fare un passo in avanti e a spostare al centro del proprio interesse la salute dell’individuo in generale. Ed è per questo che da alcuni anni ha iniziato a prendersi cura anche dell’universo maschile con integratori e farmaci per la cura di differenti patologie.

Oggi Farmitalia presidia diverse aree terapeutiche (di cui la ginecologia rappresenta il fiore all’occhiello) ed è leader nella produzione di prodotti finiti a base di palmitoiletanolamide (PEA).

Qualità

Mantenere elevati standard di qualità è tra gli obiettivi di Farmitalia. La qualità dell'Informazione medico-scientifica, ad esempio, viene verificata e certificata ogni anno da appositi organismi.

Vedi Certificazione

Innovazione

La capacità di ideare e sviluppare prodotti e soluzioni innovative è alla base del crescente successo di Farmitalia sia in Italia che all'estero.

Vedi Prodotti

Ricerca

Ogni anno Farmitalia eroga fondi a supporto di progetti, enti e associazioni che si occupano di salute o borse di studio in ambito universitario per progetti di ricerca e sviluppo.

Erogazioni 2017